Per i gestori di Piscine e SpA è fondamentale la sicurezza unitamente al risparmio ed alla facilità di gestione. I metodi di disinfezione chimica tradizionale, cloro e/o bromo hanno indotto i gestori di Piscine e SPA ad affrontare la difficile sfida della conoscenza dei meccanismi della disinfezione primaria, dell’impiego dei bilanciatori e del dosaggio degli additivi.

La chimica secca la pelle, fa bruciare gli occhi, il naso e la gola, e la ricerca ha dimostrato che le sostanze chimiche sono state associate a conseguenze per la salute per la formazione di sottoprodotti di reazione.

L’ozono, invece, fa tutto quello che fa il cloro, e lo fa meglio; elimina tutti i batteri, i virus e le muffe, e ossida i più tipici contaminanti come i saponi, i deodoranti, le lacche per capelli, le acque di colonia, il trucco, i profumi, le lozioni per il corpo, le creme per le mani, le creme solari, la saliva, e infine la chimica delle urine; inoltre l’ozono agisce sulla flocculazione

Il risultato è, senza lasciare gusti “chimici” e cattivi odori, che l'acqua è più pulita, più chiara, e lascia una sensazione di morbidezza sulla pelle.

Azioni principali dell’azione dell’ozono nelle piscine:

  • disinfetta lasciando l’acqua più pulita;
  • fornisce un grado di ossidazione superiore;
  • non produce residui o sottoprodotti chimici;
  • agisce a pH neutro;
  • elimina e/o riduce la necessità della chimica;
  • riduce l'odore e le clorammine;
  • riduce i tempi di manutenzione e costi;
  • è il modo più naturale ed efficace per disinfettare e chiarificare l’acqua.

 

Tabella di comparazione dei metodi di sanitizzazione delle piscine

Considerazioni

Ozono

Cloro

UV

Ionizzatori

Bromo

Chiarificazione dell’acqua

si

no

no

no

no

Ossidazione dei sottoprodotti organici

si

moderata

no

no

no

Emissione di odore

no

si

no

no

moderata

Irritazione pelle, occhi, naso, gola

no

si

no

no

si

Incremento dei solidi sospesi

no

si

no

si

si

Forte ossidazione

eccellente

moderata

nessuna

nessuna

debole

Potere battericida

eccellente

buona

buona

buona

debole

Potere virucida

buono

poco

buono

poca

poco

Sanificazione residua

breve

lunga

nessuna

lungo

moderata

Tempo di contatto per l’azione microbicida

breve

lunga

molto breve

moderato

lungo

Pericolosità del materiale da maneggiare

no

si

no

no

si

Sottoprodotti pericolosi

no

si

no

si

si

Affidabilità dell’attrezzatura

buona

buona

da discreta a buona

discreta

buona

Controllo del processo

ben sviluppata

ben sviluppata

minimale

minimale

ben sviluppata

Complessità della tecnologia

moderata

da semplice a moderata

moderata

da semplice a moderata

da semplice a moderata

Variazione sul pH dell’acqua della piscina

no

si

no

si

si

Le piscine olimpioniche sono tutte dotate di ozonizzazione per la depurazione. L’impiego dell’ozono è stato utilizzato per la prima volta nelle piscine olimpioniche nel 1996 ad Atlanta. Ora l’ozono viene utilizzato obbligatoriamente nelle piscine olimpioniche.

Search
Ozono e Legionella

efficacia dellozono nella eradicazione della legionella

Sanificazioni Acqua - Aria

Sanificazione bonifica serbatoi cisterne e reti idriche

16 September 2015
Sanificazione bonifica serbatoi cisterne e reti idriche

Servizi Bonifiche - sanificazione cisterne e reti idriche Prelievo e analisi acque pre e post tratt...

Sanificazione e Manutenzione UTA - Unità Trattamento Aria

29 January 2016
Sanificazione e Manutenzione UTA - Unità Trattamento Aria

Servizi Bio Consulting Redazione del manuale operativo delle manutenzioni; Redazione del regist...

Elaborazione di un Piano di Sicurezza delle Acque

21 May 2016
Elaborazione di un Piano di Sicurezza delle Acque

SVILUPPO DI UN PSA (Piano di Sicurezza dell’acqua) Un PSA è fondamentalmente articolato...

« »

Profilo professionale su Linkedin

Intro Linkedin

Menù

Free Joomla! template by L.THEME