Sistema RABC (Risk Analysis Biocontamination Control System) per i Tessili trattati in lavanderia - “Tessili trattati in lavanderia – Sistema di controllo della biocontaminazione” - Applicazione dei requisiti previsti dalla norma UNI EN 14065:2004

Servizi
  • Monitoraggio e analisi dei flussi di lavoro delle lavanderie
  • Piani di campionamento e analisi
  • Soluzioni tecnologiche e innovative per la il trattamento delle acque sia in ingresso nel ciclo produttivo sia in uscita dal ciclo produttivo
  • Pratiche tecniche e relazioni

Ambiti di applicazione

L’applicazione dei protocolli sarà conforme a quello sviluppato dall’Associazione Unitaria Industrie di Lavanderia (AUIL).

Tale certificato trova applicazione principalmente per i tessili da trattare provenienti dai seguenti settori:

  • Ospedaliero e sanitario;
  • Alimentari e settori connessi;
  • Farmaceutico;
  • Alberghiero e della ristorazione;
  • Cosmetica e altri settori con particolari requisiti individuali.

Nel settore dei servizi tessili, il sistema RABC (Risk Analysis Biocontamination Control System) garantisce un livello prestabilito di qualità microbiologica in funzione dell’utilizzo dei vari tessili e dei requisiti di qualità microbiologica ad esso connessi.
A tale scopo si utilizza la norma europea UNI EN 14065:2004, in seguito definita 14065 o norma.
La 14065 descrive un approccio al trattamento in funzione della qualità ed è coerente con la ISO 9001. Nel sistema RABC, al processo di accertamento della qualità, è stata aggiunta l’analisi del rischio.
Infatti per le aziende che non hanno ancora conseguito la certificazione del proprio sistema di Gestione per la Qualità, si suggerisce di leggere la norma UNI EN ISO 9001:2008 che costituisce la base per tutti i sistemi di gestione della qualità.

I sette principi base del sistema RABC

I sette principi sono alla base di un sistema di analisi del rischio e controllo della biocontaminazione. L’applicazione di questi principi comporta la determinazione, l’applicazione ed il mantenimento di un sistema documentato e registrato, al fine di valutare e controllare i rischi che possono influire sulla qualità microbiologica del processo e del prodotto. Devono essere identificati i pericoli microbiologici. Le misure di controllo e la loro efficacia devono essere determinate, analizzate, documentate e registrate.

Principio 1 lista dei pericoli microbiologici e delle misure di controllo

1. Individuazione del pericolo (o dei pericoli) connessi al processo, al prodotto o al personale;

2. Valutazione e classificazione dei livelli di rischio di biocontaminazione dei tessili, in ogni fase del processo, derivanti dal pericolo;

3. Identificazione delle misure di controllo atte a eliminare o ridurre i rischi di biocontaminazione dei tessili per ottenere la qualità microbiologica per la destinazione d’uso dei medesimi.

Principio 2 determinazione dei punti di controllo (cp)

Stabilire punti/fasi/condizioni ambientali che devono essere oggetto di controllo (punti di controllo) nelle varie fasi del processo, al fine di eliminare o ridurre il rischio.

Principio 3 livelli prefissati e limiti – Tolleranze

Stabilire per ogni singolo punto di controllo, limiti che non devono essere superati al fine di garantire la qualità microbiologica dei tessili.

Principio 4 Sistema di monitoraggio

Stabilire la frequenza delle prove o delle osservazioni per il monitoraggio dei punti di controllo.

Principio 5 azioni correttive

Stabilire le azioni correttive da intraprendere qualora il monitoraggio dei CP rilevi che un particolare punto/un particolare procedimento/una particolare fase di processo/una particolare condizione ambientale, non rientrino nei limiti di tolleranza (livello di azione).

Principio 6 definizione dei procedimenti di controllo del sistema Rabc

Stabilire i procedimenti atti a verificare che il sistema funzioni in modo efficace.

Principio 7 documentazione

Definire e mantenere una documentazione adeguata all’analisi del rischio ed al controllo della biocontaminazione (RABC).

Modalità di lavoro

  • Sopralluogo tecnico, Raccolta documentale, Rilievi fotografici;
  • Elaborazione e stampa del Documento Tecnico della Qualità e  schede di registrazione;
  • Elaborazione del Piano di Campionamento
  • Consegna del Manuale e delle Qualità, formazione del Responsabile RABC sul contenuto del Manuale e sulla compilazione delle schede di registrazione;
  • Implementazione del Sistema di Qualità;
  • Monitoraggio analitico, campionamento e analisi.

 

Search
Ozono e Legionella

efficacia dellozono nella eradicazione della legionella

Sanificazioni Acqua - Aria

Sanificazione bonifica serbatoi cisterne e reti idriche

16 September 2015
Sanificazione bonifica serbatoi cisterne e reti idriche

Servizi Bonifiche - sanificazione cisterne e reti idriche Prelievo e analisi acque pre e post tratt...

Sanificazione e Manutenzione UTA - Unità Trattamento Aria

29 January 2016
Sanificazione e Manutenzione UTA - Unità Trattamento Aria

Servizi Bio Consulting Redazione del manuale operativo delle manutenzioni; Redazione del regist...

Elaborazione di un Piano di Sicurezza delle Acque

21 May 2016
Elaborazione di un Piano di Sicurezza delle Acque

SVILUPPO DI UN PSA (Piano di Sicurezza dell’acqua) Un PSA è fondamentalmente articolato...

« »

Profilo professionale su Linkedin

Intro Linkedin

Menù

Free Joomla! template by L.THEME