L’effetto dell’Ozono su alcune specie batteriche, virus e spore

I batteri sono delle creature microscopiche monocellulari, aventi una struttura primitiva. La cellula dei batteri è sigillata da una membrana solida. I loro processi vitali sono controllati da un sistema enzimatico complesso.

L’Ozono interferisce col metabolismo delle cellule batteriche, attraverso l’inibizione ed il blocco del funzionamento del sistema di controllo enzimatico. Un certa quantità
di di ozono attacca la membrana della cellula, portando alla distruzione dei batteri.

I virus sono piccole particelle indipendenti, costituite da strutture cristalline e macromolecole. Diversamente dai batteri, si moltiplicano solamente all’interno della cellula ospite. Trasformano la proteina della cellula ospite in proprie proteine. L’Ozono distrugge i virus di ondendosi attraverso il rivestimento della proteina nel nucleo dell’acido nucleico, danneggiando così l’RNA virale. A concentrazioni più alte, l’Ozono distrugge l’intera capsula, o il guscio esterno della proteina, per cui le strutture
del DNA (acido desossiribonucleico) o dell’RNA (acido ribonucleico) del microrganismo sono danneggiate irrimediabilmente.

Di seguito si riportano i dosaggi richiesti per le più importanti specie patogene. A livello mondiale , c’è una tendenza ad utilizzare la tecnologia Ozono negli impianti di trattamento delle acque. Nessun altro disinfettante può competere con l’Ozono in termini di completezza ed economicità d’azione. Ne è evidenza il fatto che un residuo di Ozono
venga accettato come segno di completa disinfezione nel trattamento dell’acqua.

I dosaggi Ozono applicati per il controllo della carica batterica sono generalmente di
1,5 mg/ L, mentre per il controllo dei virus è di 3 mg/L , con un tempo di ritenzione di 5 - 15 min, sebbene alcune acque superficiali abbiano richieste di dosaggi anche di 11 mg/L .

 

INATTIVAZIONE VIRUS
Organism % of reduction time (min.) concentrazion (mg/l) pH temp. (°C) medium reactor type comments references
Escherichia Coli 99,99 1,67 0,23 - 0,26 7 24 ozone demand free water completely mixed continuous flow-through Farooq and Akhlaque (1983)
Legionella Pneumophila E221ADP 99,997 20 0,32 7 24 sterile distilled water Batch Edelstein et al. (1982)

Legionella Pneumophila

E102A3DP

99,999 20 0,32 7 24 sterile distilled water Batch Edelstein et al. (1982)
Mycobacterium Fortuitum 90 1,67 0,23 - 0,26 7 24 ozone demand free water completely mixed continuous flow-through Farooq and Akhlaque (1983)
Salmonella Typhimurium 99,995 1,87 0,23 - 0,26 7 24 ozone demand free water completely mixed continuos flow-through Farooq and Akhlaque (1983)
Escherichia Coli 99,9 19 init. 2,2 res. 0,08 7,5 18 raw wastewater continuous flow-through TSS 85 mg/l COD 100 mg/l Joret et al. (1982)
Fecal Streptococcus 99,6 19 init. 2,2 res. 0,08 7,5 16 raw wastewater continuous flow-through TSS 85 mg/l COD 100 mg/l Joret et al. (1982)
Escherichia Coli 99,998 0,16 0,51 7 20 water continuous flow-through Boyce et al. (1981)
Escherichia Coli 99 0,33 0,085 7,2 1 water Batch Katzenelson et al. (1974)
Poliovirus Type 1 (Mahoney) 99,7 1,67 0,23 - 0,26 7 24 ozone demand free water completely mixed continuous flow-through Farooq and Akhlaque (1983)

Poliovirus Type 1

(Mahoney)

90 0,75 0,32 4,3 N.R. water completely mixed continuous flow-through Roy et al.
Coxackie-Virus B5 99,99 2,6 0,4 7,2 20 activated sludge reactor effluent Batch

TSS 12,5 mg/l NH3 1,55 mg/l

BOD3 10,6 mg/l COD 37,2 mg/l

Harakeh and Butle (1985)
Poliovirus Type 1 99 20 0,2 7,2 20 activated sludge reactor effluent Batch TSS 12,5 mg/l NH3 1,55 mg/l BOD3 10,6 mg/l COD 37,2 mg/l Harakeh and Butle (1985)
Poliovirus Type 1 99 0,25 0,5 7 24 N.R. N.R. Drinking Water and Health (1980)
Enterie Virus >98 19 init. 4,10 res. 0,08 7,8 18 raw wastewater continuous flow-through TSS 103 mg/l COD 231 mg/l Joret et al. (1982)
Echo Virus Type 1 99 10 0,26 7,2 20 activated sludge effluent Batch TSS 12,5 mg/l NH3 1,55 mg/l BOD3 10,6 mg/l COD 37,2 mg/l Harakeh and Butle (1985)
Bacteriophage f2 80 10 0,1 7,2 20 activated sludge effluent Batch TSS 12,5 mg/l NH3 1,55 mg/l BOD3 10,6 mg/l COD 37,2 mg/l Harakeh and Butle (1985)
Human Rotavirus 80 10 0,31 7,2 20 activated sludge effluent Batch TSS 12,5 mg/l NH3 1,55 mg/l BOD3 10,6 mg/l COD 37,2 mg/l Harakeh and Butle (1985)
Poliovirus Type 1 Sabin >97 0,16 0,21 7 20 water continuous flow-through 5TU.bentonit Boyce et al.
Coxackie A9 >96 0,16 0,035 7 20 water continuous flow-through 5TU.bentonit Boyce et al.
Bacteriophage f2 >99,995 0,1 0,41 7 20 water continuous flow-through 5TU.bentonit Boyce et al.
                         

 

 

INATTIVAZIONE DI FUNGHI

Organism

% of reducti on time (min.) concentrazio ne (mg/l)  pH 

temp (°C)

medium reactor type comments references
Candida Parapsilosis 99,6 1,67 0,23 – 0,26 7 24 ozone demand free water completely mixed continuous flow- through Farooq and Akhlaque (1983)
Candida Tropicalis 99 0,30 0,02 7,2 20 ozone demand free water completely mixed continuous flow- through Kawamura et al. (1986)

 

INATTIVAZIONE PROTOZOI
Organism % of reduction time (min.) concentrazion (mg/l) pH temp. (°C) medium reactor type Ct (mg/min) L
Naeglaria gruberi 99 7,8 0,55 7 6 water Batch 4,23
99 2,1 2 7 5 water Batch 4,23
99 4,3 0,3 7 25 water Batch 1,29
99 1,1 1,2 7 25 water Batch 1,29
Glardia muria 99 12,9 0,13 7 5 water Batch 1,94
99 2,8 0,7 7 5 water Batch 1,94
99 9 0,03 7 25 water Batch 0,27
99 1,8 0,15 7 25 water Batch 0,27
Glardia lamblia 99 5,3 0,1 7 5 water Batch 0,53
99 1,1 0,5 7 5 water Batch 0,53
99 5,5 0,03 7 25 water Batch 0,17
99 1,2 0,15 7 25 water Batch 0,17
Search
Ozono e Legionella

efficacia dellozono nella eradicazione della legionella

L'ozono per la Sicurezza e Qualità degli Alimenti e dell'Ambiente

Il sistema Ozotek

Il sistema Ozotek

Sistema innovativo che utilizza i poteri dell’ossigeno attivo per depurare, sanificare, disinf...

Impiego pratico dell’ozono

Impiego pratico dell’ozono

L’impiego dell’ozono come ossidante presenta moltissimi vantaggi in tutte le attivit&agr...

Normativa

Normativa

Italia Il Ministero della Sanità con protocollo del 31 Luglio 1996 n°24482, ha riconosciu...

Piscine ad ozono

Piscine ad ozono

Per i gestori di Piscine e SpA è fondamentale la sicurezza unitamente al risparmio ed alla fa...

L’ozono per la Sanificazione dell’aria

L’ozono per la Sanificazione dell’aria

Trattamento dell'aria In poche decine di minuti l'ozono abbatte odori, cariche batteriche, inattiva...

Bibliografia ozono

Bibliografia ozono

Elenco dei ricercatori che descrivono dell'effetto battericida, batteriostatico e deodorante riscont...

Raccomandazioni sulla Esposizione all’Ozono

Raccomandazioni sulla Esposizione all’Ozono

L’impiego dell’ozono per la disinfezione dell’aria deve essere tenuto sotto contro...

Ridurre i Costi della Sanificazione

Ridurre i Costi della Sanificazione

La pulizia e la disinfestazione per essere efficace devono essere implementati in un programma di pu...

Inattivazione microrganismi

Inattivazione microrganismi

L’effetto dell’Ozono su alcune specie batteriche, virus e spore I batteri sono delle cr...

Tecniche emergenti di conservazione del pesce crudo

Tecniche emergenti di conservazione del pesce crudo

Tecniche emergenti di conservazione del pesce crudo per estendere la Freschezza (shelf-life) e ridur...

« »

Profilo professionale su Linkedin

Intro Linkedin

Menù

Free Joomla! template by L.THEME