Sanificazioni Acqua - Aria

Sanificazione bonifica serbatoi cisterne e reti idriche

16 September 2015
Sanificazione bonifica serbatoi cisterne e reti idriche

Servizi Bonifiche - sanificazione cisterne e reti idriche Prelievo e analisi acque pre e post tratt...

Sanificazione e Manutenzione UTA - Unità Trattamento Aria

29 January 2016
Sanificazione e Manutenzione UTA - Unità Trattamento Aria

Servizi Bio Consulting Redazione del manuale operativo delle manutenzioni; Redazione del regist...

Elaborazione di un Piano di Sicurezza delle Acque

21 May 2016
Elaborazione di un Piano di Sicurezza delle Acque

SVILUPPO DI UN PSA (Piano di Sicurezza dell’acqua) Un PSA è fondamentalmente articolato...

La qualità dell'aria

16 May 2020
La qualità dell'aria

La qualità dell’aria all’interno degli ambienti è un requisito indispensab...

« »

Servizi
  • Prelievo e analisi acque potabili
  • Prelievo e analisi acque di pozzo, di falda e post trattamento/filtraggio
  • Soluzioni tecnologiche e innovative per la depurazione/sanificazione/trattamento delle acque
  • Pratiche tecniche e relazioni

L'acqua potabile

La definizione normativa dell'acqua potabile è contenuto nel "Decreto Legislativo 2 febbraio 2001, n. 31; "Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano"; Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 3 marzo 2001 - Supplemento Ordinario n. 41.

Il decreto disciplina la qualità delle acque destinate al consumo umano al fine di proteggere la salute umana dagli effetti negativi derivanti dalla contaminazione delle acque, garantendone la salubrità e la pulizia.

Art. 2. - (Definizioni)

Ai fini del presente decreto, si intende per:

"acque destinate al consumo umano":

  • le acque trattate o non trattate, destinate ad uso potabile, per la preparazione di cibi e bevande, o per altri usi domestici, a prescindere dalla loro origine, siano esse fornite tramite una rete di distribuzione, mediante cisterne, in bottiglie o in contenitori;
  • le acque utilizzate in un'impresa alimentare per la fabbricazione, il trattamento, la conservazione o l'immissione sul mercato di prodotti o di sostanze destinate al consumo umano, escluse quelle, individuate ai sensi dell'articolo 11, comma 1, lettera e), la cui qualità non può avere conseguenze sulla salubrità del prodotto alimentare finale;

"impianto di distribuzione domestico": le conduttore, i raccordi, le apparecchiature installati tra i rubinetti normalmente utilizzati per l'erogazione dell'acqua destinata al consumo umano e la rete di distribuzione esterna. La delimitazione tra impianto di distribuzione domestico e rete di distribuzione esterna, di seguito denominata punto di consegna, e' costituita dal contatore, salva diversa indicazione del contratto di somministrazione;

"gestore": il gestore del servizio idrico integrato, cosi' come definito dall'articolo 2, comma 1, lettera o-bis) del decreto legislativo 11 maggio 1999, n. 152, e successive modifiche;

"autorita' d'ambito": la forma di cooperazione tra comuni e province ai sensi dell'articolo 9, comma 2, della legge 5 gennaio 1994, n. 36, e, fino alla piena operatività del servizio idrico integrato, l'amministrazione pubblica titolare del servizio".

Menù

Free Joomla! template by L.THEME